Domenica, 23 luglio 2017 - ORE:02:53

Primo Consiglio regionale alla Pisana è già caos


consiglio regionale

Primo Consiglio regionale alla Pisana e scoppia subito la polemica. Sulle note dell’inno d’Italia ha preso ufficialmente il via oggi la decima legislatura della Regione Lazio. Daniele Leodori (Pd), dopo una prima votazione a vuoto, è eletto presidente del Consiglio con 38 voti.

Eletti anche i vicepresidenti: Francesco Storace (15 voti) in rappresentanza delle minoranze, e l’esponente del Pd Valeriani (29) per la maggioranza. Segretari dell’ufficio di presidenza Teresa Petrangolini (eletta nel listino di Zingaretti) e Gianluca Quadrana (eletto nella lista civica del presidente) per la maggioranza e Giuseppe Simeone per il Pdl. Infuriati i grillini che, contrariamente a quanto da loro richiesto, non hanno ottenuto nulla e restano fuori dall’ufficio di presidenza.

Incredibile ressa all’entrata

Caos all’entrata per il numeri di giornalisti accreditati e per i molti visitatori. La macchina organizzativa è andata in tilt. I grillini si sono seduti al centro dell’emiciclo e hanno mostrato un apriscatole. Davide Barillari su Facebook ha rivendicato il fatto che non mangeranno alla bouvette. Nicola Zingaretti, sullo scranno che fu di Renata Polverini, ha illustrato le linee programmatiche.

Ora è il tempo della buona politica

Zingaretti. «E’ il tempo della buona politica. Le elezioni ci hanno detto che la grande voglia di partecipazione convive con la sfiducia verso il sistema di rappresentanza. [..]. Permettetemi di salutare la presidente Polverini che non ho avuto modo di incontrare nel passaggio di consegne ma con la quale negli anni precedenti ho instaurato da presidente della Provincia un rapporto corretto e di collaborazione istituzione del quale voglio darle atto»: così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante il suo discorso.

«Non si può prescindere dalla rivoluzione della Rete, che può dare rappresentanza a chi non l’aveva. Sull’open data il nostro impegno è serio, così come per la pubblicità degli atti, delle prestazioni, dei profili professionali e delle retribuzioni. Sosterremo il software libero e open source».



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 29 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.