Venerdi, 22 settembre 2017 - ORE:04:37

Ecco il programma di Rivoluzione Civile


rivoluzione civile

La lotta alla Mafia in primis

Mentre Antonio Ingroia è impegnato a gestire la diatriba con Bersani e Vendola è bene capire cosa ha in mente di fare dando un’occhiata al suo programma elettorale.

La prima attenzione del candidato siciliano, non poteva essere altrimenti, è indirizzata alla lotta alla Mafia. Una guerra che va combattuta principalmente sul territorio finanziario, oltre che nelle relazioni con i poteri politici.

Ingroia, poi, punta a ripristinare il reato di falso in bilancio e anche l’inserimento dei reati contro l’ambiente nel codice penale. Un procedimento, a suo dire, indispensabile per lo sviluppo economico.

Occorre ripristinare l’art.18

Il programma di Rivoluzione Civile, poi, punta forte sul ripristino dell’Art.18, oltre che una maggiore attenzione sulla rappresentanza e la democrazia nei luoghi di lavoro.

Investimenti nello sviluppo che creeranno nuovi posti di lavoro e, ancora, una politica industriale indirizzata alla riconversione ecologica dell’economia.

Minori tasse per tutti

Decisamente delicato, poi, il discorso relativo al reddito minimo per disoccupati e disoccupate. Nel progetto di Rivoluzione Civile le retribuzioni italiane aumenteranno grazie al recupero del Fiscal Drag e, soprattutto, dalla detassazione della tredicesima.

Da non trascurare neanche le nuove idee per la politica. Rivoluzione Civile afferma che cancellerà i privilegi della politica, l’indennità per i parlamentari, proporrà un tetto inflessibile ai compensi dei consiglieri regionali e introdurrà il limite di due mandati per parlamentari e consiglieri regionali.

Non ci rimane che attendere, dunque, il risultato di queste elezioni per capire se Ingroia, veramente, potrà portare questa ventata di innovazione politica.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 1 minute, 56 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.