Lunedi, 25 settembre 2017 - ORE:08:05

Le dimissioni della Polverini, finalmente una dimostrazione di serietà


small 120924 212622 To240912Pol 0189 Le dimissioni della Polverini, finalmente una dimostrazione di serietà
L’aveva già stabilito lunedì scorso, ieri è arrivata la conferma, in conferenza stampa Renata Polverini al residence Ripetta ha assegnato le dimissioni ”irrevocabili”. Nel 2012 era stata eletta presidente della Regione Lazio per il centro destra, a fianco di UDC e Destra. Poi gli scandali e le inchieste: a partire subito dal gennaio 2012 Renata Polverini viene accusata di aver gonfiato il numero degli iscritti del sindacato da lei guidato per avere un maggiore peso negoziale al tavolo con gli altri sindacati e negli organismi ed enti previdenziali; la Polverini viene poi travolta dallo scandalo affittopoli sollevata dall’ Espresso:  abitava in una casa dell’Ater (Azienda territoriale per l’edilizia residenziale pubblica) sull’ Aventino con affitto a prezzi popolari.

Pochi giorni fa  il consigliere regionale Francesco Battistoni, un’inchiesta della magistratura riguardante il consigliere regionale Francesco Fiorito porta alla luce un sistema di notevoli fondi elargiti ai membri del consiglio della Regione Lazio, inoltre, la Corte dei Conti ha recentemente aperto un’istruttoria sui presunti sperperi di denaro pubblico da parte della Regione Lazio: i magistrati contabili stanno analizzando casi di finanziamenti (per un totale di svariati milioni di euro) effettuati dalla Polverini e dai suoi uomini per le cosiddette “spese di comunicazione” della Regione.

Le accuse rivolte alla Polverini le hanno fatto prendere la coraggiosa decisione di dimettersi, il Pdl è costretto ad applaudire il gesto, nonostante si fosse opposto con forza, D’Alema canta vittoria e Bersani dice ”Ora non faccia la Giovanna D’arco della situazione”. Dal canto suo Renata Polverini si dichiara indignata per il comportamento della giunta, e bolla come ”indegno” il comportamento dei suoi membri. Le ragioni delle dimissioni sembrano essere però al di là degli scandali affittopoli e di appropriazione di fondi illecita.

Finalmente però arriva dalla politica italiana un gesto dimostrativo, un gesto che denota una presa di posizione seria da parte dell’ex presidente. Si è èresa le sue responsabilità e si è dimessa a vita, non ha fatto come molti ladri politici che dopo aver dato prova della loro bassezza di sono difesi a faccia aperta, addirittura indignandosi contro la giusta accusa. La Polverini ha agito in maniera corretta dimettendosi assumendo la responsabilità delle stupidaggini che ha compiuto in politica.

Tuttavia c’è chi non lo vede come un gesto eroico, come Renzi che dice : «Polverini non ha fatto nessun gesto eroico. Le dimissioni andavano date subito. Spero che il Pd faccia primarie per chi governerà la Regione e spero che sia il Pd a governare il Lazio.» la Santachè invece la pensa diversamente e loda il gesto.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 49 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.