Martedi, 23 maggio 2017 - ORE:14:29

Matteo Renzi tra l’agenda italiana ed europea


Matteo-Renzi

Matteo Renzi, in questi giorni, è impegnato su due fronti: quello italiano e quello europeo visto che a breve scatterà il semestre europeo tutto italiano.

Il fronte italiano: Senato e immunità parlamentare

Fa discutere l’introduzione dell’immunità parlamentare, dettata dall’articolo 68 della Costituzione, anche per i componenti del nuovo Senato. Il Presidente del Consiglio fa sapere che non era un punto della proposta governativa e, pertanto, se crea ulteriori empasse, può essere eliminato immediatamente. Forza Italia sulla questione si defila, è più attenta, invece, sulle modalità di elezione indiretta dei componenti della nuova camera; il M5S grida allo scandalo, mentre la Presidente della Commissione Affari Costituzionali, Anna Finocchiaro, area Pd, si scaglia contro il Governo. Ribadisce la Finocchiaro che il Governo era a conoscenza dell’immunità e quindi non vuole che passi il messaggio che sia lei a volerla. Nel frattempo Renzi si sta organizzando  per l’incontro con il Movimento grillino e invita i suoi a non avere pregiudizi e dichiara: “Non si può dire agli italiani che facciamo tutto daccapo. L’italicum c’è, quindi siamo disposti a qualsiasi correzione.” Intanto il Presidente annuncia che sulla questione Rai si sta preparando una grande riforma che potrà approdare o a luglio o a settembre.

Il diktat europeo di Matteo Renzi: “Prima l’agenda, dopo le nomine”

Renzi mette i paletti anche sulla questione europea. Visto il clamoroso successo del Partito Democratico, l’Italia ha una voce maggiore sull’affaire. Matteo Renzi ha già informato i suoi colleghi europei che non parlerà di nomine se prima non si discute dell’agenda. La parole d’ordine renziane sono: occupazione, lavoro, crescita. La linea renziana, sul fronte europeo, sta avendo la meglio, anche se non si nasconde qualche interesse italiano circa le nomine di maggiore prestigio. A riguardo, si parla dell’attuale Ministro degli Esteri, Federica Mogherini, o del Sindaco di Torino, Piero Fassino, ma è ancora tutto da vedere e da decidere.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 28 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.