Venerdi, 15 dicembre 2017 - ORE:03:45

Maroni rilancia il dado e difende la Lega contro le accuse del Premier Monti


Smartwatch free

Verona- Durante la sua visita a Verona, per l’incontro elettorale con il sindaco uscente Tosi,Maroni si è fatto sentire. Complice la primavera forse e complice le polemiche che sono piovute sulla Lega in quest’ultime settimane, Maroni ha risposto alle parole del Premier.

“Non far pagare l’Imu sulla prima casa – ha detto Maroni – non è un atto di evasione fiscale. Stia attento Monti ad accusare la Lega e i sindaci di essere evasori perché è quello che porta Equitalia a fare quello che fa e cioè trattare i cittadini come criminali. Non si tratta – ha affermato il leghista – di evasione bensì di protesta fiscale”.

Maroni ha inoltre spiegato che la legge lascia una porta aperta ai sindaci perché lascia applicare la tassa sulla prima casa(Imu) con un’aliquota a costo zero e che quindi permette ai cittadini di poter non pagare questa “sgradevole tassa”.

“Monti non deve attaccare la Lega,perché noi non siamo e non saremo mai evasori.” Questo,dunque,il nocciolo della questione. Una riposta che viene data tenendo conto delle polemiche che stanno sommergendo il partito padano in questi giorni. E in attesa dell’assemblea degli amministratori della Lega Nord (con sindaci neoeletti inclusi) e che si terrà il 25 maggio, Maroni rilancia la proposta di nuove proteste contro la riforma fiscale. Tra queste ci sono quella di licenziare Equitalia,cioè la società pubblica (51% Agenzia delle Entrate e 49% Inps) italiana

incaricata della riscossione nazionale dei tributi per sostituirla con una raccolta a carico del Comune o della Regione.

A dare vigore alle polemiche ci pensa anche Angelino Alfano, il quale appoggia il federalismo fiscale per ridurre la spesa pubblica. L’ex ministro della giustizia inoltre rilancia la possibilità,una volta al governo,di togliere la tassa dell’Ici(imposta comunale sugli immobili)sulla prima casa. “L’importante è che grazie alla nostra battaglia si vada allargando il consenso per l’alleggerimento dell’Imu (imposta municipale propria). Una volta stabilito che quello è lo scopo, insieme si troverà la soluzione migliore per trovare forme alternative e garantire allo Stato un gettito che non sia derivante da un’Imu così pesante” – ha affermato durante la sua visita a Cefalù. È tornato il sereno tra i due ex ministri, dopo il botta e riposta di due settimane fa riguardo alle alleanze e che vedeva la Lega separata,nella corsa alle elezioni,dal Pdl. Sembra affacciarsi una nuova prospettiva comune che mette d’accordo i due più grandi partiti del centro-destra italiano.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 45 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.