Giovedi, 24 agosto 2017 - ORE:05:01

Inchiesta Tarantini-Escort, parla l’indagato Berlusconi

Inchiesta Tarantini

Inchiesta Tarantini

Sembra una giornata buia per Silvio Berlusconi

La procura di Bari ha ascoltato Silvio Berlusconi, ex premier di PDL, in qualità di indagato. L’accusa sarebbe questa: induzione alla menzogna. Quello ce la procura vorrebbe provare  che Silvio Berlusconi assieme all’ex direttore dell’Avanti Valter Lavitola, avrebbe indotto a mentire Tarantini di fronte all’autorità giudiziaria. L’interrogatorio è stato svolto in caserma dei carabinieri a Bari alla presenza di Pasquale Drago, procuratore aggiunto (pare proprio sotto richiesta di Berlusconi).

Alcune memorie vengono a galla

Pare che da questo interrogatorio svoltosi  secondo fonti attendibili in “maniera serena e in un clima equilibrato“, avrebbe portato alla luce una vera e propria memoria di Berlusconi, con tanto di prove supportate da documenti. Secondo indiscrezioni queste prove dovrebbero sciogliere un nodo complesso tra l’accusa di induzione a mentire di fronte ad autorità giudiziaria e l’essere persona offesa da reato di estorsione a Roma.

Inchiesta Tarantini-Escort

Stando a quanto sostiene l’accusa Tarantini tra il 2008 e il 2009 avrebbe portato nell residenze private del Cavaliere escort per un valore complessivo di 500mila euro. Secondo il pm Pasquale Drago, Lavitola, in concorso con Berlusconi, avrebbero indotto Tarantini, in cambio di almeno 500.000 euro, a mentire negli interrogatori del 29 e 31 luglio 2009 ai pm baresi che indagavano sulle escort che Gianpi ha portato a palazzo Grazioli e a Villa Certosa.

Ancora non si ha ben chiaro come siano andati veramente i fatti. Ci si chiede soprattutto se arriveremo in tempi bravi ad una risoluzione completa e chiara di tutti questi scandali mediatici.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 11 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.