Venerdi, 20 ottobre 2017 - ORE:03:36

Berlusconi a Servizio Pubblico di Santoro, 9 milioni di italiani davanti al teleschermo: “Santoro eccellente professionista”

Silvio Berlusconi ospite a Servizio Pubblico Santoro

Silvio Berlusconi ospite a Servizio Pubblico Santoro

Smartwatch free

Vado perché non ho paura di niente’ aveva affermato l’ex premier Silvio Berlusconi qualche giorno fa. Tanti i temi trattati, ma il confronto è rimasto piuttosto pacifico.

Ieri sera a “Servizio Pubblico” ha avuto finalmente luogo l’incontro\scontro tra l’ex-premier Silvio Berlusconi e il giornalista nonché conduttore Michele Santoro. La trasmissione, che ha registrato un audience senza precedenti, ha toccato svariate tematiche – l’Imu, la crisi, il governo Monti, l’Euro, i parlamentari condannati, il comunismo –, ma forse ha un po’ deluso il pubblico che si aspettava qualcosa di più da entrambi.

Riguardo l’Imu, Berlusconi ha affermato di non aver mai voluto questa tassa, ma di non averla bocciata in Parlamento per paura della caduta dell’appena nato governo Monti. Di quest’ultimo sarebbero la totalità delle colpe, accusato anche di tendere eccessivamente a sinistra e definito dall’ex-premier ‘una testa dura’. Parlando della crisi il giudizio di Berlusconi sul governo tecnico è chiaro: Monti ha prodotto qualcosa di disastroso, il mio governo non ha alcuna responsabilità.

Berlusconi a Servizio Pubblico di Santoro

Nel corso della serata, Servizio Pubblico ha inoltre mandato in onda il celeberrimo video del vertice Nato di Strasburgo nel quale il politico in questione si dilunga parlando al cellulare mentre Angela Merkel, Cancelliere del governo tedesco, attende evidentemente infastidita che Berlusconi termini la sua chiamata. E l’ex premier tenta ancora di difendersi: ‘Ero al telefono con Erdogan, la Merkel era contenta’ e Santoro infierisce ‘Però dissimulava…’

L’incontro tv sembrava promettere bene, nonostante le reciproche sferzate dei presenti, ma si sfiora la rissa quando – a seguito di una carrellata di Parlamentari condannati fatta da Travaglio – l’ex Presidente del Consiglio ha iniziato a leggere una ‘letterina’ contenente le presunte condanne del giornalista Marco Travaglio; come lo stesso Berlusconi ha ammesso, il documento (tratto da Wikipedia) gli era stato consegnato poco prima di andare in onda e l’ex-premier non ne conosceva il contenuto fino alla lettura. Lettura viene interrotta solo da qualche battutina: ‘Io e Travaglio abbiamo una sola cosa in comune: lui pensa di me che io sia un genio del male e io penso di lui che sia un genio del male!’.

Il monologo scarsamente originale di Berlusconi ha scatenato l’ira di Santoro, che lo ha giustamente accusato di tediare il pubblico, fino a quel momento interessato. Santoro ha tentato di far capire a Berlusconi che figura grama stesse facendo, ma l’ex premier sorride: ‘Ma che figura?’. E ancora accusa Travaglio: ‘Lei è un diffamatore professionista’. Il giornalista, di contro, ha tentato di difendersi sottolineando come Berlusconi stesse confondendo le condanne penali e le cause civili; ancora Travaglio afferma: ‘Se fossi un delinquente abituale lei mi avrebbe fatto almeno presidente del Senato’. Ma Berlusconi chiude con una ‘burla’: alzatosi Travaglio, pulisce la sedia prima di sedersi.

Secondo Berlusconi la serata è andata benissimo, l’ex premier si mostra divertito, ma in chiusura (quasi fuori onda) volgendosi verso il pubblico, sbocca ‘Ragazzi non fatevi infinocchiare…



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 12 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.