Lunedi, 20 novembre 2017 - ORE:08:36

Tra poco l’Italia avrà il suo premier


premier

Smartwatch free

Il colloquio della delegazione Pd con il Capo dello Stato ha chiuso ieri questa fase ‘lampo’ di consultazioni in vista del conferimento dell’incarico.

Manca poco per conoscere il nome del nuovo Premier

Ancora qualche ora e l’Italia avrà un governo, a 56 giorni dal voto, in mattinata, il presidente Napolitano potrebbe affidare l’incarico a Giuliano Amato o, in subordine, a Enrico Letta. Dove i due nomi non sono intercambiabili ma indicano due governi con profili diversi e probabilmente due maggioranze parlamentari diverse, visto il “niet” della Lega Nord al Dottor Sottile.
Durante le consultazione del presidente Giorgio Napolitano, sono emerse le posizioni note dei partiti. Dal Pdl è giunta la richiesta di un governo “forte e duraturo” con un accordo politico tra i partiti che lo sostengono e un sì ad Amato; sulla stessa onda Scelta Civica, mentre Sel e Lega si sono chiamati fuori, annunciando di voler stare all’opposizione.

La posizione del Pd preoccupa non poco

Una cosa che preoccupa Pd e Pdl che temono di ripetere lo schema del governo Monti, con le due rispettive estreme che cavalcano l’opposizione sociale. In tal senso non è chiaro se il “no” della Lega a Amato sia una scusa per tenersi fuori dal governo o è il motivo reale di tale scelta. Complicata la posizione del Pd, la cui Direzione ha approvato a stragrande maggioranza il sì ad appoggiare il governo del Presidente, con propri uomini nella compagine governativa. Ma le quasi due ore di permanenza al Quirinale della delegazione, guidata da Enrico Letta e non dal dimissionario Pier Luigi Bersani, indica che il partito con più voti in Parlamento ha seri problemi.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 2 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.