Martedi, 23 maggio 2017 - ORE:14:28

Tessere fantasma, Pdl sotto stretta osservazione della Procura


In autunno si sono chiusi i congressi e le campagne per i tesseramenti al Pdl, da Nord a Sud gli esponenti regionali del partito si sono impegnati per reclutare più iscritti possibili. Il Pdl di Angelino Alfano ha ottenuto nell’arco del 2011 oltre un milione di iscritti. A Salerno il 15 marzo si terrà il congresso provinciale in cui il presidente della Provincia Edmondo Cirelli può fare affidamento su 22mila tesserati, l’ex mnistro Carfagna ha un’adesione di circa 3mila tesserati; a Bari e Modena il numero degli iscritti al partito ha raggiunto livelli sorprendenti.

Il numero dei tesserati ha fatto insospettire la Procura che  nei giorni scorsi ha indagato sulla reale esistenza dei singoli iscritti: dall’inchiesta sulle tessere fantasma sono emersi risultati alquanto sconcertanti. A Bari, ad esempio dei 6.500 iscritti al partito, 139 risultano residenti allo stesso indirizzo ( via Colaianni 10); a Salerno sono stata sequestrate 26.000 tessere per sospetto di irregolarità legate alla camorra, tra gli iscritti prefigurano infatti minoreni sotto i 14 anni e defunti. A Vicenza migliaia di persone, tra cui dirigenti della Lega o dell’Udc, risultano iscritte a loro insaputa al Pdl; a Modena si ritiene che almeno 600 tessere siano state sottoscritte da chi non è originario della città.

Le tessere gonfiate mettono a dura prova Angelino Alfano, segretario del Pdl, che in questo momento si sta impegnando per affermare la credibilità e la giustezza del partito, domani si terrà un vertice con Berlusconi per discutere sul da farsi per far luce su qualsiasi potenziale sospetto. Il messaggio di Alfano ci arriva dalla Sicilia, dove è impegnato nelle ”primarie della libertà” per le imminenti elezioni amministrative: <<Le polemiche sui falsi tesseramenti sono superate dalla presenza di tanti militanti, venuti a votare anche qui a Palermo. Spesso siamo stati accusati di essere un partito privo di democrazia, questa, invece, è u a giornata di grande democrazia del partito>>.

Il segretario generale del Pdl può contare sull’appoggio del sindaco di Roma, Alemanno, convinto della capacità di Alfano di poter fare chiarezza su una questione così ambigua, della stessa idea è anche Fabrizio Cicchitto, braccio destro di Silvio Berlusconi, che vede in Alfano un grande innovatore.

Il Pdl comunque in questi giorni non naviga in mari tranquilli, sempre a Modena Denis Verdini deve far fronte alla denuncia sportagli dalla sua avversaria Isabella Bertolini ( anch’essa del Pld, ma sostenitrice di Claudia Severini), l’accusa sarebbe di aver gonfiato le tessere, appunto, con almeno 600 iscrizioni irregolari.

Il record di tessere fantasma arriva però da Vicenza: 16 mila iscritti di cui almeno la metà la Procura ha individuato come falsi. Siamo in autunno, Sergio Berlato, europarlamentare del Pdl, sfoggia un sorriso che farebbe onore ad un re dopo l’incoronazione, accanto a lui due valigie enormi, colme di tessere. Il sogno di Berlato finalmente coronato, la vittoria in pugno. La soddisfazione è durata ben poco però, la Procura della Repubblica di Vicenza ha scoperto che la metà dei tesserati o erano defunti o leghisti o addirittura membri dell’associazione cacciatori veneti( associazione di cui Berlato è nume tutelare), iscritti a loro insaputa.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 28 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.