Sabato, 16 dicembre 2017 - ORE:13:54

Ron Paul: il libertario che vuole risanare l’America


Smartwatch free

Chi è: Ronald Ernest Paul, detto Ron, è un politico statunitense. Texano, è membro del Partito Repubblicano ed è uno dei candidati alla presidenza degli Stati Uniti nelle primarie del Gop alle elezioni di novembre 2012. È stato eletto al Congresso per la prima volta nel 1976. Nel 1985 è tornato ad esercitare il mestiere del medico ginecologo. Torna ad occuparsi di politica dal 1996, quando viene rieletto al Congresso. È attualmente membro della Camera dei Rappresentanti ed è un personaggio pubblico molto seguito e stimato tra i giovani, soprattutto negli ambienti universitari, per le sue posizioni rigide contro ogni guerra.

Idealismo: Ron Paul fa parte della corrente libertaria del Grand Old Party, grande oppositore delle politiche interventiste portate avanti dalla grande maggioranza dei componenti del suo partito, in particolare i conservatori sociali e i neoconservatori. Paul, per quanto riguarda le idee economiche, è per il liberismo assoluto, è favorevole ad ogni tipo di privatizzazione e del mercato libero.

Famosi, nelle sue conferenze e interviste, gli attacchi allo Stato che, secondo la sua opinione, impone troppi controlli sulla società civile e limita (o addirittura calpesta) le libertà dei singoli individui. Essendo un ginecologo afferma di essere a conoscenza meglio degli altri “che il feto è vivo”, e quindi si oppone all’aborto e alla ricerca sulle cellule staminali. Malgrado la sua opposizione ideologica ai matrimoni gay ha recentemente detto che “lo Stato non può limitare i diritti dei suoi cittadini”.

Ha votato contro tutte le guerre, sia con motivazioni di tipo economico (costano troppo), sia umano (“non abbiamo il diritto di invadere o bombardare altri paesi”); è considerato da sempre un isolazionista (“dobbiamo ritirare tutte le nostre truppe e le basi militari nel mondo”). È favorevole all’abrogazione delle leggi contro l’uso di stupefacenti e la prostituzione. Ha votato contro tutte le leggi anti-terrorismo, come il Patriot Act, dell’amministrazione Bush. Si oppone alla restrizione sull’uso e acquisto delle armi, in quanto leggi di questo tipo sarebbero, a suo dire, incostituzionali. È contro l’immigrazione clandestina e da anni afferma che le truppe statunitensi debbano essere usate per controllare i confini e non per missioni o guerre in territori stranieri. Ha votato no alla conferma, fortemente voluta da Bush, della legge sugli sgravi fiscali ai grandi finanzieri. E’ contro la pena di morte, che considera una pratica “barbara e incivile”.

Collegamenti: le idee di Ron Paul sul liberismo assoluto si ispirano agli scritti degli economisti e intellettuali Friedrich Hayek e Milton Friedman e ai lavori della Scuola austriaca.

Curiosità: Ron Paul ha scritto diversi libri di successo, tra questi “End the Fed. Abolire la banca centrale”, e “The Revolution. La terza America, un manifesto”, che trattano di temi politici ed economici portando avanti le idee libertarie. Si è dedicato anche alla scrittura di un ricettario di cucina, divenuto presto anch’esso bestseller, “il ricettario di Ron Paul”.

Frasi celebri: “La libertà degli individui deve essere assoluta”, durante un’intervista alla Cnn; “Continuiamo a invadere e bombardare gli altri Paesi, e ci stupiamo che si arrabbino con noi?”, durante una conferenza nella sede del suo partito; “la Fed è incostituzionale e deve essere abolita immediatamente”, durante la campagna elettorale del 2008; “la protezione civile si è comportata in maniera incompetente e vergognosa: dobbiamo tagliarle i fondi ”, intervistato dopo il disastro a New Orleans; “Basta tasse! Risaniamo l’America adesso!”, motto della campagna elettorale del 2012.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 27 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.