Mercoledi, 18 ottobre 2017 - ORE:20:39

Roma, nun fa la stupida!

renzi e marino a roma

renzi e marino a roma

Smartwatch free

Una nota canzone diceva Roma nun fa la stupida stasera e, forse, mai testo fu azzeccato per delineare la patata bollente romana. La capitale italiana è stata e continua ad essere sulle prime pagine di importanti quotidiani internazionali; parole dure quelle scritte contro Roma, ma, ovviamente, non contro la Città in sé, custode di una storia millenaria, ma contro la mala politica che sta affogando la città capitolina.

Le accuse sono molteplici, ma, per sommi capi, si va dalla inefficienza dei trasporti pubblici, che causa attese interminabili, all’incendio dello scorso maggio del Terminal 3 dell’aeroporto di Fiumicino, il primo aeroporto internazionale italiano, all’incuria del verde, dei monumenti e delle strade, e all’abbandono dei rifiuti. Accuse pesanti anche per le infiltrazioni mafiose che hanno fatto scoppiare, poi, il caso di Mafia Capitale.

Il Sindaco Ignazio Marino, abbandonato da tutti e tutto, sembra, però, che voglia andare avanti, nonostante le forti riserve sia dalla politica romana che dalla politica nazionale e, soprattutto, da Matteo Renzi. Ieri, infatti, è stata varata la nuova giunta, ma questa volta vi sono solo esponenti del Pd o provenienti da ambienti vicini. Dopo le dimissioni degli assessori renziani in posti chiave come i trasporti e il bilancio, anche Sinistra Ecologia e Libertà ha abbandonato la giunta. Si parla di giunta Orfini, il Presidente del Partito Democratico, uno dei pochissimi sostenitori della giunta Marino, che ha dato una forte impronta personale ai nuovi volti.

Renzi, nel frattempo, continua, anche se in modo velato ed implicito, a rimarcare le distanze dalla nuova giunta e, soprattutto, dalla giunta capitolina in sé. Sia privatamente, sia pubblicamente, mediante mezzi stampa, ha fatto sapere che ci vuole rigore e che se entro sei mesi non si vedrà almeno l’inversione di tendenza, Roma andrà al voto già nella prossima primavera assieme a Milano, Napoli e Torino. Marino, condividendo la linea del rigore renziana, afferma e ribadisce: “Giudicateci sui fatti!

Infine, il dossier romano contenenti le considerazioni del prefetto romano Gabrielli sulla vicenda Mafia Capitale è giunta sul tavolo del Ministro Alfano che, a breve, relazionerà sulla vicenda. La relazione, in corso di redazione dal Ministero, evidenzia un cambiamento tra la giunta Alemanno e quella di Marino, ma la criminalità, nonostante la nuova giunta, ha continuato il suo sporco lavoro. Nella relazione emerge un Marino disattento che, se pur non personalmente coinvolto, non ha vigilato sui suoi uomini. Cosa sicura è che il commissariamento romano per infiltrazione mafiosa è scongiurato, sarebbe una mazzata internazionale dopo le prime pagine internazionali dicono a Palazzo Chigi, ma si procederà con una giunta mozzata, occorrono, infatti nuovi funzionari, ma soprattutto, un cambiamento sostanziale di rotta.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 53 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.