Martedi, 17 luglio 2018 - ORE:01:06

Napolitano, ecco cosa c’era dietro la rielezione


napolitano

I partiti a pregarlo in ginocchio

Napolitano accetta la candidatura dopo ore di pressing serrato da parte delle forze politiche. Le cose si son messe a correre veloci e, bruciati i nomi di Marini e Prodi, una lunga processione si è messa in fila da molti giorni prima che la Boldrini pronunciasse il suo nome. Tutto questo  per chiedere a Napolitano di accettare un secondo mandato, perchè un’altra soluzione non c’è e la casa brucia. L’anziano Capo dello Stato si è riservato una brevissima pausa di riflessione, e prima del sesto voto, cominciato alle 15, ha detto sì.

Smartwatch free
Loading...

Pier Luigi Bersani, provato dall’avvitamento del Pd, salì al Colle per chiedere al Capo dello Stato di ricandidarsi. E di fronte alle garanzie forti chieste da Napolitano, per la prima volta ha dovuto ammettere la possibilità di un esecutivo di larghe intese (tra i nomi che circolano nel Palazzo per la premiership quelli di Giuliano Amato ed Enrico Letta).

Berlusconi e Alfano in un pressing asfissiante

Anche Silvio Berlusconi è andato al Quirinale insieme a Gianni Letta ed Angelino Alfano, per ribadire ciò che già il Cavaliere aveva fatto sapere in nottata: il modo migliore per uscire dalla grave crisi in atto sarebbe stato una riconferma.

In rapida sequenza è poi arrivato sul Colle anche il leader di Scelta Civica Mario Monti, che ha insistito fino all’ultimo sulla candidatura di Anna Maria Cancellieri, tanto da far pensare a una sua freddezza sul Napolitano bis, smentita dallo stesso Monti con una nota di Palazzo Chigi: “Monti si è recato  al Quirinale per pregare vivamente il Presidente Napolitano, a nome di Scelta Civica e suo personale, di accettare la ricandidatura, nel superiore interesse del Paese”.

 



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 42 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.