Martedi, 22 agosto 2017 - ORE:18:43

Napolitano: “Basta ritardi Csm”


napolitano

Occorre accelerare le operazioni

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in una lettera diretta al vicepresidente del Csm, Michele Vietti, ha affermato che i “prolungati ritardi nelle decisioni di nomina” di incarichi direttivi in Magistratura hanno una “pesante ricaduta” sul “prestigio dell’istituzione”.

Occorre pertanto una “necessaria e urgente accelerazione delle procedure”.

Napolitano, inoltre, ha fatto sapere ai media, attraverso una lettera inviata dal capo dello Stato a Palazzo dei Marescialli, che sarà letta da Vietti in Plenum che “Dall’esame dell’attività del Consiglio ho potuto constatare che vi sono molti posti vacanti di livello direttivo e semidirettivo, anche di importanti uffici giudiziari. E’ quindi evidente che l’espletamento delle procedure per il conferimento dei relativi incarichi subiscono rilevanti ritardi e non rispondono, in ogni caso, ai tempi previsti nelle risoluzioni che lo stesso Consiglio si è dato”.

Napolitano: “Troppo prolungata la scopertura degli incarichi di vertice”

Il presidente Napolitano, in seguito, ha continuato sottolineando che “la scopertura prolungata degli incarichi di vertice comporta ricadute negative sul buon andamento (art. 97 della Costituzione) degli uffici giudiziari e sull’ordinato e efficiente svolgimento dei procedimenti di loro competenza. Dunque, serve una “urgente accelerazione delle procedure attraverso la puntuale e rigorosa osservanza dei tempi stabiliti dalle norme e dalle risoluzioni dello stesso Consiglio Superiore. Confido che Ella, rivolgendosi a Vietti, non mancherà di assumere ogni opportuna iniziativa per porre rimedio a tale situazione”.

Interessante presa di posizione quella di Giorgio Napolitano. Sembrava giunto, finalmente, il momento di spronare le autorità sul tema della durata degli incarichi di vertice.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 11 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.