Sabato, 21 ottobre 2017 - ORE:23:20

Muore Giulio Andreotti, personalità discussa e controversa


giulio andreotti

Smartwatch free

Il senatore a vita Giulio Andreotti è morto: nato a Roma il 14 gennaio del 1919, è stato sette volte presidente del Consiglio, oltre ad avere ricoperto numerosi altri incarichi di governo. Secondo quanto confermato dai suoi familiari, Andreotti è spirato alle 12.25 nella sua abitazione romana.

Non ci sarà alcuna camera ardente

Nessuna camera ardente al Senato ma nella sua amatissima casa-studio di Corso Vittorio e funerali privati presso la Chiesa di san Giovanni dei Fiorentini a Roma. Le esequie sono previste per domani pomeriggio. Lo riferisce Patrizia Chilelli, storica segretaria del presidente, al suo fianco dal 1989.

Andreotti è stato uno dei maggiori statisti dell’Italia repubblicana. Quasi sempre al governo dal 1947 al 1992, sette volte presidente del Consiglio, è stato per sette anni di seguito ministro della Difesa (1959-1966) e ministro degli Esteri(1983-89): un record difficilmente riscontrabile in tutte le democrazie occidentali.

Tanto criticato quanto discusso

Eppure nessuno come Giulio Andreotti, è stato controverso, criticato tanto quanto amato e apprezzato, al centro di incredibili vicende giudiziarie e celebrato ancora in vita persino con un bel film biografico di Paolo Sorrentino, “Il divo”.

Politico di professione, fu eletto a 27 anni nell’Assemblea costituente, e a 28 anni entrò al governo. Ha fatto anche il giornalista, da redattore del Popolo ancora clandestino nel 1944 alla direzione del mensile 30 Giorni dal 1993 alla fine delle pubblicazioni, un anno fa.

Ma è stato anche scrittore di successo con oltre 40 titoli: non solo saggi, ma anche gialli e romanzi e persino attore nel film “Il tassinaro” di e con l’amico Alberto Sordi. È stato molto noto anche per brucianti aforismi destinati a sopravvivergli a lungo. Il più famoso di tutti può essere considerato anche la sua più breve autobiografia: “il potere logora chi non ce l’ha”.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 5 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.