Martedi, 22 agosto 2017 - ORE:18:54

Lo strappo di Paolo Bonaiuti che fa male a Berlusconi

paolo bonaiuti

paolo bonaiuti

Paolo Bonaiuti, fedelissimo consigliere di Silvio Berlusconi negli anni d’oro, lascia Forza Italia e, con molta probabilità, passerà al Nuovo Centro Destra di Angelino Alfano.

La decisione amara di Paolo Bonaiuti

Si vociferava da giorni lo strappo definitivo fra i due, oramai, ex amici; sempre assieme, da quasi 18 anni, Paolo Bonaiuti ha curato in questi anni la comunicazione esterna di Forza Italia, ma da mesi qualche ingranaggio è saltato e i rapporti fra i due sono diventati sempre più freddi. Mara Carfagna, senza alcun timore, è intervenuta sulla vicenda per evitare lo strappo e Berlusconi, in uno dei sabati più irrequieti della sua vita, visto l’avvicinarsi della decisione della Corte circa gli arresti domiciliari o l’affidamento ai servizi sociali, ha incontrato Bonaiuti. Il faccia a faccia fra i due, però, non ha risolto nulla, ha solo congelato la decisione che, poi, è stata presa il giorno dopo, ossia ieri. Complici anche i giornali berlusconiani che, senza mezzi termini, hanno accusato Paolo Bonaiuti di tradimento. Queste le parole di Berlusconi: “Te ne vai con Alfano? Mi fai questo sgarbo perché ti è stata data una brutta stanza vicino ai bagni? Ti sembra un motivo, dopo tutto quello che ho fatto per te? Ma che roba è, Paolo!“; Bonaiuti risponde: “Me ne vado perché di questo partito non condivido più gestione, toni, parole d’ordine, modi, linea… E non ci sto a margine per uno strapuntino dopo che, per 18 anni, sono stato accanto a te sempre, in ogni decisione (…) sono stato in rianimazione in ospedale e tu non mi hai fatto neanche una visita.

Lo strappo doloroso e l’incontro con Alfano

Nel primo pomeriggio di ieri, Paolo Bonaiuti, in due righe, ha ufficializzato la sua uscita da Forza Italia. Immediato il tam tam interno al partito forzista; il nuovo consigliere di Berlusconi, Giovanni Toti, dichiara: “È questo il nuovo che avanza? Colui che decide di uscire da un partito non approda altrove, ma si ritira definitivamente.” Sebbene Silvio Berlusconi non abbia rilasciato alcuna intervista, si vocifera che il già Presidente del Consiglio non abbia accolto bene lo strappo, soprattutto in un momento delicato come questo. Nel frattempo, Alfano ufficializza l’incontro con Paolo Bonaiuti, per poter utilizzare al meglio, all’interno di Ncd, questa risorsa che appare, oramai, come una new entry del partito che, ieri, ha chiuso la costituente che ha sancito la leadership di Alfano. Se gli attacchi fra i due partiti aumentano di ora in ora, è Nunzia De Girolamo, capogruppo alla Camera del Ncd, a prendere la parola e a riportare un clima d’intenti e di possibile cammino comune: “Belusconi si adoperi alla formazione del centro destra moderato, ma cambi Forza Italia.

 



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 10 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.