Domenica, 17 dicembre 2017 - ORE:16:45

Gli “hacker del Pd” attaccano le caselle di posta del Movimento 5 Stelle


movimento 5 stelle

Smartwatch free

Le caselle di posta elettronica di una trentina di Deputati e Senatori del Movimento 5 Stelle sono state violate da un gruppo di hacker che si autodichiarano “vicini al PD“.

La richiesta è quella di pubblicare immediatamente il reddito di Beppe Grillo

Gli autori delle intrusioni informatiche sostengono di “osservare da lungo tempo” le mosse degli esponenti Grillini in questione e di essere rimasti profondamente delusi dal loro comportamento. Gli hacker hanno dichiarato di essere in possesso di tutte le mail inviate e ricevute da parte dei soggetti in questione e di essere pronti a pubblicarle in rete se non verrà soddisfatta la loro richiesta di maggiore trasparenza in merito alle attività finanziarie del moVimento. E’ richiesta la pubblicazione immediata dei redditi e del patrimonio di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio oltre al dettaglio degli introiti derivanti dal sito www.beppegrillo.it. Il messaggio diffuso in rete avverte che ogni settimana, qualora non venissero soddisfatte le richieste avanzate, verranno pubblicate le mail di uno dei Parlamentari colpiti.

Il Pd prende le distanze

Nonostante si siano presentati come “hacker del PD“, inutile sottolineare come il Partito Democratico abbia prontamente fatto sapere di essere totalmente estraneo alla questione. A testimonianza della serietà della minaccia, questa mattina è stato pubblicato il link ad un file contenente le mail della casella di posta elettronica di Giulia Sarti, giovane parlamentare del M5S, oltre che capolista per l’Emilia Romagna alle recenti elezioni politiche. Si tratta di una mole notevole di informazioni (1,2 GByte di dati) che coprono un arco temporale superiore ad un anno. Se le affermazioni degli hacker dovessero risultare veritiere al 100% ci si trova di fronte al più importante attacco informatico perpetrato alle spese di esponenti politici di primo piano. Le conseguenze di tale gesto potrebbero rivelarsi devastanti per le sorti del movimento di Grillo e per la privacy delle innumerevoli persone che si troverebbero loro malgrado coinvolte nella questione.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 15 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.