Lunedi, 25 settembre 2017 - ORE:08:22

Giuramento Napolitano, le reazioni dei partiti


napolitano

Napolitano, adesso, sembra divenuto un’autentica garanzia….c’è da preoccuparsi

Alla diretta del Tg4 e di Canale 5, nel programma di Barbara D’Urso, c’è stato spazio anche per una specie di siparietto: «Le mie parlamentari mi hanno accolto con il coretto solito “Meno male che Silvio c’e”. Ho chiesto loro – ha detto scherzando Berlusconi – di cambiarlo con “Meno male che Giorgio c’e”».

Bersani: “Napolitano sa sempre ciò che bisogna dire

«Napolitano ha detto quello che doveva dire, con un discorso di una efficacia eccezionale». Questo il commento lapidario del segretario dimissionario Pd Bersani al discorso di Napolitano. Poi, ancora per il Partito democratico, ecco Franceschini: «Napolitano ha preso il timone, ha indicato la strada e ha dato qualche schiaffone salutare… È un gigante. Ora tutti devono rispondere o sì o no. Io rispondo sì».

Il Pd è visibilmente imbarazzato

L’ipotesi di formare una maggioranza assieme al Pdl imbarazza non poco buona parte del Pd. Matteo Orfini definisce il discorso di Napolitano «ineccepibile e straordinario», ma sottolinea che un governo di unità nazionale si può fare solo se ci sta anche il Movimento 5 Stelle. «Se non c’è – chiarisce Orfini – sono contrario a un patto Pd-Pdl». Sfumature diverse da parte di Enrico Letta, secondo cui «dopo un discorso simile c’è solo da agire, senza perder tempo, senza spirito di fazione e pensando solo ai problemi del paese».

Sel molto più critico

Seppur apprezzato nel suo complesso, la virata sulla collaborazione del discorso di Napolitano non piace a Sel: «Un governo di larghe intese non avrà la nostra fiducia ma i singoli provvedimenti che ci troveranno d’accordo, perchè no» ha detto il capogruppo alla Camera Gennaro Migliore intervistato da Mentana al TgLa7. E dopo aver ribadito che «per me le parole severe di Napolitano sono state molto importanti» ha aggiunto: «In questo momento c’è bisogno di sapere qualI sono le strade migliori per ricostruire il paese e non credo che l’alleanza con Berlusconi lo sia». Seppur apprezzato nel suo complesso, la virata sulla collaborazione del discorso di Napolitano non piace a Sel: «Un governo di larghe intese non avrà la nostra fiducia ma i singoli provvedimenti che ci troveranno d’accordo, perchè no» ha detto il capogruppo alla Camera Gennaro Migliore intervistato da Mentana al TgLa7. E dopo aver ribadito che «per me le parole severe di Napolitano sono state molto importanti» ha aggiunto: «In questo momento c’è bisogno di sapere qualI sono le strade migliori per ricostruire il paese e non credo che l’alleanza con Berlusconi lo sia».



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 48 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.