Domenica, 23 luglio 2017 - ORE:02:54

Fratelli d’Italia va giù duro su Napolitano


fratelli d'italia

Un’utopia che abbiamo pagato a caro prezzo

Se il Pdl è scettico sull’effettiva efficacia del lavoro dei dieci saggi scelti da Napolitano per trovare convergenze nei programmi dei partiti e arrivare a una soluzione condivisa per formare un nuovo governo, l’opinione di Fratelli d’Italia è meno diplomatica.
«Con tutto il rispetto per il presidente della Repubblica, di cui non metto in dubbio la buona fede, stiamo ripercorrendo gli stessi errori che hanno consentito la nascita del governo Monti», dice Giorgia Meloni, deputato e leader di Fratelli d’Italia insieme a Ignazio La Russa e Guido Crosetto.

«L’idea che pochi tecnici non eletti da nessuno o pochi politici con idee contrapposte – spiega l’ex ministro – possano offrire soluzioni all’Italia senza ricorrere a dei compromessi al ribasso su ogni tematica, è un’utopia che abbiamo già pagato a caro prezzo nel corso dell’ultimo anno». Per Giorgia Meloni mentre «alcuni illustri accademici, tutti uomini e con almeno mezzo secolo di vita, disquisiranno amabilmente intorno ai problemi della nazione», l’Italia «continuerà a soffrire sotto un governo Monti ad libitum. Della serie: fine pena mai».

Occorre votare il nuovo Capo dello Stato

«Vorrei tanto sbagliarmi – aggiunge la Meloni – ma ritengo che per evitare di perdere tempo prezioso la soluzione migliore sia la più semplice” Una legge, una data. Ovvero: si voti il nuovo Capo dello Stato il prima possibile, nel frattempo si produca una nuova legge elettorale capace di garantire governabilità alla coalizione vincente, e appena fatto si torni subito al voto. Anche nella prima metà di luglio. E magari approfittando di questo breve spazio parlamentare per affrontare alcuni argomenti generalmente condivisi come l’abbattimento dell’Imu sulla prima casa.

Certo, ci toccherebbe ancora Monti per qualche settimana – conclude – ma non si può avere tutto nella vita». Poi su Twitter, la Meloni ribadisce: «Vogliamo una legge elettorale decente, e tornare a votare appena possibile. Gli italiani hanno detto basta governo». «I dieci saggi servono a perdere il tempo necessario a far riflettere gli italiani e i partiti – dice La Russa – Non c’è necessità di altri tecnici, quindi l’unica ragione che io vedo per questa soluzione voluta da Napolitano sia il minore dei mali. Questa dei saggi è una via per fare un ponte tra ora e un momento successivo». E il leader de La Destra Francesco Storace ironizza su Twitter: «Gli italiani hanno votato Bersani. E Berlusconi. E Grillo. Ma Napolitano ci infligge ancora Monti. Fine pena mai…»



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 59 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.