Venerdi, 20 ottobre 2017 - ORE:03:24

Elettori e Follower: quando la differenza sta in un tweet

politica e twitter

politica e twitter

Smartwatch free

La popolarità dei politici su Twitter

Dimmi quanti follower hai e ti dirò quanto vali. In politica. Ormai il detto vale per tutti e su qualunque social netwok, dove il numero dei propri contatti è diventato l’indicatore maggiore di popolarità di qualcuno. E se vale per i comuni cittadini, i personaggi politici non sono da meno.

Ormai è impossibile guardare un telegiornale o leggere un articolo dove non sono citate le dichiarazioni via “tweet” o “postate” da un determinato parlamentare, assessore regionale o consigliere comunale. Dai palazzi del potere a Roma fino ai paesini di provincia, la “social-politica” è diventata pane quotidiano per qualsiasi rappresentate del popolo italiano.

Il fenomeno di Twitter la dice lunga su questo cambio di abitudini: i “cinquetti” hanno praticamente sostituito i vecchi comunicati stampa, con la differenza che, adesso, i tempi con cui i politici esprimono le proprie idee agli elettori si sono notevolmente ridotti. Ma la qualità degli interventi non sempre appare consona al ruolo di certi esponenti.

Le star di Twitter

Iniziamo allora un breve tour del vasto panorama politico presente. In primis uno dei “pionieri” della comunicazione 2.0, tanto da averne fatto il suo cavallo di battaglia negli anni passati, quando era ancora solo un nome di belle speranze: Matteo Renzi (@matteorenzi).renzi twitta
Il Premier vanta, infatti, 2 milioni di follower, un uso praticamente giornaliero della piattaforma con oltre 4.500 tweet all’attivo, di cui 144 tra foto e video. Nella sua foto profilo niente giacca e cravatta, ma inquadratura di traverso e maglietta, in pieno stile “casual”.

Anche un altro Matteo è molto attivo su Twitter: Salvini (@matteosalvinimi). Il leader della Lega Nord, infatti, batte il Segretario del PD per numero di interventi: ben 11.300 maturati in oltre 4 anni di iscrizione; mentre Renzi è presente dal 2009 ma il suo “pubblico è notevolmente inferiore: con “appena” 189.000 seguaci. Renzi però ama condividere foto e video che sono oltre 1.700.

Berlusconi, invece, non ha un proprio profilo, ma la presenza di Forza Italia è forte: Daniela Santanché (@DSantanche) è seguita da 104.000 account; il Vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri (@gasparripdl) è a quota 63.700 ed è stato più volte protagonista in “siparietti” con altri utenti: l’ultimo caso, qualche tempo fa, è durato due giorni con l’attore Luca Bizzarri, per una foto da lui pubblicata sul caso dei due marò in India.
twitterNemmeno gli esponenti più avanti con l’età si sottraggono alla politica su internet: Mario Monti (@SenatoreMonti), ex Presidente del Consiglio, ha 289.000 follower ma twitta poco: appena 902 messaggi da dicembre 2012 e l’ultimo risale a fine luglio. Su Twitter ci sono anche le istituzioni: dal Senato (@SenatoStampa) con 52.000 seguaci e oltre 3mila tweet, alla Farnesina (@FarnesinaPress), sede del Ministero degli Esteri, con 23.600 follower. Anche il Quirinale (@QuirinaleStampa), sede del Capo dello Stato…twitta: 131.000 utenti ma solo poco più di mille messaggi, da agosto 2012.

Insomma, la comunicazione politici-elettori al tempo del Twitter è densa di numeri, ma spesso scade in hastag populisti e slogan da 140 caratteri che sintetizzano campagne elettorali spicciole. Ma ormai è questa la nuova “voce” degli esponenti nostrani, con uffici stampa ridimensionati a battittori di messaggi rapidi e immediati. E giornali, tv e siti internet non aspettano altro che l’uscita di un nuovo cinquettio, per riprenderlo e commentarlo.

Alla fine, però, i politici non sembrano più vicini alla gente, ma assumono sfumature di protagonismo che poco hanno a vedere con la “cosa pubblica”. Fino a diventare protagonisti della “repubblica dei retweet”.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 30 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.