Lunedi, 21 agosto 2017 - ORE:16:03

L’aut aut di Matteo Renzi: “O le riforme o non ha senso che io stia al governo”

aut aut di Matteo Renzi

aut aut di Matteo Renzi

Le contrarietà di Grasso e le perplessità di Scelta Civica

Pietro Grasso, senza alcun problema, esprime perplessità sul percorso riformatore di Renzi circa il Senato. Per il Presidente del Senato, infatti, la riforma, che prevederà la nascita della Camera (non elettiva) degli enti locali, risulta contraddittoria sia sul piano giuridico che sul piano politico. “È sempre esistito” dichiara, pertanto Grasso non vede i motivi di una sua chiusura, piuttosto preferirebbe una rimodulazione delle sue funzioni. Secondo i suoi progetti, infatti, il Senato continuerebbe a essere una camera elettiva, dovrebbe esprimersi su legge elettorale, leggi costituzionali e leggi etiche, ma non non accorderà più la fiducia al governo. Lo stesso Ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, area Scelta Civica, si è espressa per una maggiore calma, consigliando a Matteo Renzi una riflessione più lunga. Mario Monti, già nei giorni scorsi, si era espresso a favore di una maggiore pazienza. Grasso chiude con un decisivo monito: “Che non si ripeta la questione dei giorni precedenti: le Province sono state rimodulate come enti di secondo grado (ossia non più elettive) imponendo la fiducia e chiudendo così le porte al dialogo e al confronto“. Risposta che scatena l’aut aut di Matteo Renzi .

L’aut aut di Matteo Renzi

Immediata la risposta del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che, ai microfoni di Non Stop News di Rtl 102.5 (al minuto 33.05) dichiara che non si farà fermare da nessuno e che è arrivato, finalmente, il momento per fare le cose, dopo 20 anni di sole parole. Il percorso avviato porterebbe una risposta anche in termini elettorali, secondo Renzi, se si procedesse così, i populismi verrebbero schiacciati; su Grillo, infatti, dichiara “Molti suoi elettori sono con il nostro programma, ma Beppe Grillo non vuole che le cose cambino“. Oggi, in Consiglio dei Ministri verrà presentato definitivamente il ddl costituzionale sulla riforma del Titolo V. A riguardo il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano dichiara: “Noi del Nuovo Centro Destra siamo per le riforme; oggi passiamo ai fatti“. Forza Italia, invece, preferirebbe riportare l’attenzione sull’italicum, la riforma elettorale. Chiosa Renzi con un aut aut: “O le riforme o non ha senso che io stia ancora al Governo“.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 42 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.