Venerdi, 20 ottobre 2017 - ORE:03:26

Aumenta l’iva stangata sul pesto alla genovese


Una brutta notizia per i consumatori: aumenterà l’iva sul basilico dal 4% al 10% per volontà del Parlamento italiano. L’aumento non vale solo per il basilico ma si allarga anche al rosmarino e salvia freschi.
Dall’altro lato però c’è, Venere Padua, senatrice dem in Commissione Agricoltura, che prova a fare il ragionamento inverso: “Se il basilico è agevolato nell’imposizione fiscale, perché un suo parente stretto come l’origano viene costretto a pagare il 22% sul valore?”. Rileva l’esponente del Pd a Palazzo Madama: “Al contrario di quanto alcuni vorrebbero far credere, la questione è tutt’altro che marginale, nell’universo dell’agricoltura, spesso dimenticato o sottovalutato. Innanzitutto solo per fare un esempio, in Sicilia, ad oggi, ci sono circa 200 ettari di superficie a origano e siano interessati circa 50 produttori, oltre a diversi piccoli appezzamenti (inferiori a un ettaro) coltivati da altri produttori. In media, ogni ettaro di origano produce circa 10 quintali di prodotto secco che viene venduto a circa 8 euro al chilo”.
Come finirà la disputa? Solo i prossimi giorni potranno rivelarci quanto ci aspetta.CONTINUA A LEGGERE

Smartwatch free


Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 1 minute, 32 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.